VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE

  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE
  • VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE

Vendita 230.000,00€ - Porzione di villetta bifamiliare
160 3 Camere da letto 2 Bagni 2 Garage
 
 Aggiungi ai Preferiti
Stampa

VERRES APPARTAMENTO CON MANSARDA IN BIFAMILIARE

COMPOSTO DA 3 CAMERE LETTO, SOGGIORNO, CUCINA, DOPPI SERVIZI, LAVANDERIA, RIPOSTIGLIO, 2 BOX SINGOLI, CORTILE ESTERNO E MANSARDA.

RISCALDAMENTO AUTONOMO

Il territorio comunale di Verrès si estende nella bassa valle centrale della Dora Baltea, in corrispondenza dell’imbocco della Val d’Ayas. Dista circa 30 chilometri a sud-est da Aosta.

A partire dall’XI secolo, la storia di Verrès si legò indissolubilmente a quella della Prevostura di Saint-Gilles, il cui complesso ancora oggi sovrasta il paese.

Il Castello di Verrès è un castello medievale che domina da un promontorio il paese.

Nella parte alta del borgo, si trova invece il complesso della Prevostura di Saint-Gilles, realizzato tra il XI e il XIII secolo, che ospita nella cappella sepolcrale di Ibleto di Challant una trifora in pietra, capolavoro del gotico valdostano.

In località Torille, ricorda Jean-Baptiste de Tillier, si trovava la casaforte Turrilia, mentre in un luogo non ben precisato si trovava la Maison Ayra[9].

L’antica cascina detta la Murasse[10], che risale al 1512, ricorda architettonicamente la Colombière del castello di Issogne: è caratterizzata da una stalla a volta ribassata e da una colombaia vera e propria a forma di torre; il complesso è circondato da mura merlate. Utilizzata dagli Challant come scuderia, la Murasse ospitano oggi la biblioteca comunale e la sede amministrativa della comunità montana Evançon.

Risalendo la collina su cui si snoda la strada regionale 45 della Valle d’Ayas, si possono percorrere i sentieri dell’Arboretum La Borna di laou (in patois arboreto della Tana del lupo); l’arboretum ospita diverse specie esotiche, tra cui il pino marittimo, il leccio e il cedro dell’Atlante, segnalate da cartellini.

Nel pressi del bivio per Issogne si riconoscono ancora i resti della Grangia nuova una cascina probabilmente cinquecentesca e appartenente agli Challant.

Caratteristiche

Altre Proprietà